IL FANTASMA BIANCO

 

"Subito dopo, quando tornò la calma, vidi un volo bianco sotto i rami degli alberi: era come se una falda di neve se ne andasse in linea orizzontale e non precipitasse... "

Così Mario Rigoni Stern descrive un'incontro eccezionale con il gufo delle nevi (Bubo scandiacus) avvenuto sull'altopiano di Asiago. Che sia stato un incontro reale o meno non  ci è dato a saperlo ma le parole utilizzate dal noto scrittore descrivono al meglio l'essenza di questo strigide emblematico. E' un predatore alato dell'estremo nord che d'inverno si spinge più a sud per trovare le condizioni più favorevoli per sopravvivere. L'areale riproduttivo del gufo delle nevi comprende la fascia di tundra intorno ai mari artici mentre d'inverno può rimanere nei territori di riproduzione oppure spostarsi a sud ma sempre in ambienti aperti, ricoperti di neve e spazzati del vento. Per riuscire ad osservarlo ho intrapreso una doppia spedizione in Canada, nelle campagne dell'Ontario, dove da dicembre a marzo numerosi esemplari svernano cacciando nei pressi delle grandi fattorie canadesi. 

1/4
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017-2019 Ivan Mazzon All rights reserved